La carta d'identità elettronica (CIE) è l'evoluzione del documento di identità in versione  cartacea: è il docuemento personale che attesta in modo certo l'identità del cittadino sia in Italia che all'estero. 

La carta d'identità elettronica (Decreto ministeriale 23/12/2015, art. 3)
  • è realizzata in materiale plastico
  • ha le dimensioni di una carta di credito
  • è caratterizzata da sofisticati elementi di sicurezza e da un microchip a radiofrequenza che memorizza i dati del titolare.
Rispetto alla tradizionale carta d'identità cartacea, quella elettronica:
  • riporta il proprio codice fiscale
  • contiene le proprie impronte digitali
  • può essere usata per accedere ai servizi telematici della Pubblica Amministrazione
Per ulteriori informazioni, consulta il sito www.cartaidentita.interno.gov.it 


La DURATA della carta d'identità elettronica varia a seconda dell'età del titolare ed è di:

3 anni per i minori di età inferiore a 3 anni
5 anni per i minori di età compresa tra i 3 e i 18 anni
10 anni per i maggiorenni

Le carte d'identità in formato cartaceo ed elettronico rilasciate in precedenza restano valide fino alla loro data di scadenza.

Il cittadino deve presentarsi personalmente in Comune con:
  • codice fiscale o tessera sanitaria al fine di velocizzare le attività di registrazione
  • la carta d'identità scaduta o in scadenza oppure denuncia dei carabinieri in caso di smarrimento o furto
  • un valido documento di riconoscimento (per i cittadini italiani in caso di primo rilascio o se la carta d'identità che si restituisce non è più idonea all'identificazione della persona). In mancanza occorre la presenza di due testimoni muniti di documento d'identità valido che dichiarano di conoscere l'interessato.
  • il passaporto o la carta d'identità rilasciati dalla propria autorità (per cittadini comunitari)
  • il passaporto e il permesso di soggiorno (per cittadini extracomunitari)
  • una fotografia formato tessera recente in formato cartaceo o elettronico.

Le fotografie in formato elettronico devono essere presentate su supporto USB e avere le seguenti caratteristiche:

  • formato tessera (cm 3,5 x cm 4,5)
  • definizione di almeno 400 dpi
  • dimensione del file inferiore a 500 kb
  • il file deve essere in formato JPG

LA CONSEGNA DELLA CIE e della seconda parte dei codici PIN/PUK associati ad essa avviene, ENTRO 6 GIORNI LAVORATIVI, presso l'indirizzo indicato dal richiedente tramite corriere.


CITTADINI NON RESIDENTI

I cittadini residenti in altro Comune italiano possono richiedere il rilascio della carta solo per gravi e comprovati motivi di impossibilità a recarsi presso il proprio Comune di residenza. Il rilascio della carta, inoltre è soggetto a nulla osta da parte del Comune di residenza.


DENUNCIA DI SMARRIMENTO O FURTO

Se un cittadino perde la CIE deve sporgere regolare denuncia presso le forze dell'ordine e contattare il sevizio di supporto del Ministero dell'Interno per far bloccare il suo documento (Decreto ministeriale 23/12/2015, art. 7)


RILASCIO IN CASO DI IMPOSSIBILITA' A PRESENTARSI IN COMUNE

Se un cittadino non può presentarsi in Comune a causa di malattia grave o altre motivazioni, un suo delegato deve recarsi presso il Comune con la documentazione che attesta che il cittadino non può presentarsi.


RILASCIO IN SITUAZIONI D'URGENZA O RESIDENTI ALL'ESTERO (A.I.R.E.)

La carta d'identità in formato cartaceo può essere ancora rilasciata in casi di urgenza (motivi di salute, viaggi, consultazioni elettorali, partecipazione a concorsi o gare pubbliche) o a citatdini residenti all'estero come previsto dalla Circolare ministeriale 03/04/2017 n. 4.





DECRETO LEGGE N. 76 DEL 16 LUGLIO 2020, RECANTE "MISURE URGENTI PER LA SEMPLIFICAZIONE E L'INNOVAZIONE DIGITALE" (pubblicato in G.U. n. 178 del 16/07/2020) - Rinnovo carta d'identità - modifica art. 36, comma 7, del D.P.R. n. 445/2000


Il decreto-legge 16 luglio 2020 n. 76, entrato in vigore il 17 luglio successivo, all'art. 24, comma 3, ha previsto la sostituzione dell'art. 36, comma 7, del D.P.R. n. 445/2000, con il seguente: "7. la carta d'identità può essere rinnovata a decorrere dal centottantesimo giorno precedente la scadenza. Le carte di identità rilasciate su supporto cartaceo e le carte d'identità elettroniche rilasciate in conformità del decreto del Ministro dell'Interno 8 Novembre 2007, recante "regole tecniche della Carta d'identità elettronica", pubblicato nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana n. 261 del 9 novembre 2007, possono essere rinnovate, ancorchè in corso di validità, prima del centottantesimo giorno precedente la scadenza.

 
Categoria: Settore Anagrafe
Visite: 11559